Bufera nel comune di Lucca, arrestato un assessore per corruzione

Bufera nel comune di Lucca, arrestato un assessore per corruzione

Bufera nel comune di Lucca, arrestato un assessore per corruzione

LUCCA - Ci sono anche i nomi dell'assessore mobilità del comune di Lucca, Marco Chiari, e il dirigente dell'ufficio urbanistica, Maurizio Tani, nell'elenco delle varie persone arrestate dai Carabinieri con l'accusa di corruzione. Arresti domiciliari invece per l'architetto Giovanni Valentini del Gruppo Valore di Prato, e i professionisti Andrea Ferro, già presidente della commissione ambientale del Comune di Lucca, e Luca Antonio Ruggi, dello studio professionale di Chiari.

 

Gli uomini dell'Arma hanno chiarito che i cinque arrestati sono ritenuti responsabili di "reati contro la pubblica amministrazione, per aver creato uno stabile accordo corruttivo con promesse e dazioni di danaro, finalizzato all'adozione ed approvazione di provvedimenti amministrativi, che consentissero la realizzazione di importanti progetti edilizi ed urbanistici".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso dell'operazione, su richiesta della procura e per ordine del gip, i militari hanno sequestrato beni ed immobili per circa 20 milioni di euro al Gruppo Valore e l'intera area del Parco di San'Anna, dove i terreni hanno cambiato più volte destinazione d'uso e dove Valentini stava progettando di costruire appartamenti, un albergo, negozi, un centro commerciale e un multisala.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -