Calabria, indagato assessore all'ambiente

Calabria, indagato assessore all'ambiente

Calabria, indagato assessore all'ambiente

REGGIO CALABRIA - L'assessore regionale calabrese all'ambiente, Francesco Pugliano, è stato iscritto nel registro degli indagati nell'ambito dell'inchiesta della Guardia di finanza che ha portato al sequestro di 90 milioni di euro nei confronti di imprenditori e dei vertici dell'ufficio del commissario per l'emergenza ambientale. Nell'inchiesta oltre a Pugliano è coinvolto anche l'attuale commissario per l'emergenza ambientale in Calabria, Graziano Melandri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Secondo l'accusa, Pugliano ha emesso una serie di ordinanze con le quali ha liquidato alla società Enertech, che gestisce la discarica di Alli di Catanzaro, la somma complessiva di 1 milione e 642 mila euro. La società avrebbe incassato i fondi pur non avendo alcuna competenza per la gestione della discarica. Per gli inquirenti, la Enertech era una delle società costituite per consentire evadere le imposte.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -