Calcio, il Cesena premiato in Municipio. Applausi scroscianti per Ficcadenti

Calcio, il Cesena premiato in Municipio. Applausi scroscianti per Ficcadenti

Calcio, il Cesena premiato in Municipio. Applausi scroscianti per Ficcadenti

CESENA - Dopo la vittoria cha ha significato salvezza è tempo di rendere ufficiale il ringraziamento della città per "l'impresa" del Cesena Calcio. Pioggia di complimenti reciproci tra sindaco Lucchi, Igor Campedelli, mister Ficcadenti, presidente Bulbi e capitan Colucci. Lucchi ha scacciato i giudizi di inizio campionato: "Non siamo piccoli e simpatici ma combattivi". Campedelli ha ammesso di essere stato "insopportabile" ma la salvezza era da raggiungere. Applausi scroscianti per Ficcadenti.

 

Forse non erano perfettamente a loro agio seduti composti nella sala del Consiglio Comunale senza poter fare due palleggi. Ma la mancanza è stata compensata dalla pioggia di complimenti che sono piovuti dai vertici delle istituzioni della città e della Provincia. Lucchi e Bulbi, per un paio d'ore, avevano sì la fascia istituzionale ma il cuore più che mai bianconero. Il loro discorso rotto dall'emozione ne era la prova.

 

"Il Cesena è la squadra della Romagna - ha esordito il primo cittadino - con la conferma in A riprendiamo un ciclo d'oro e ci dispiace smentire chi ci ha definito piccoli e simpatici. Siamo simpatici ma combattivi". Un giudizio su Ficcadenti? "E' un romagnolo anomalo: è timido ma grintoso e compie imprese straordinarie. Ha un suo stile". Prima di lasciare parola a Bulbi, Lucchi, con un pizzico di scaramanzia, ha preannunciato che, come l'anno scorso, si farà la presentazione della squadra ai Savelli ad agosto. Un buon auspicio.

 

Il presidente della Provincia, con tono sanguigno, ha lodato gli sforzi della squadra: "La prova del vostro impegno è quando cadete sul campo in preda ai crampi. Una delle tante dimostrazioni che il calcio non è solo cose negative".

 

Il presidente Igor Campedelli ha ribadito quanto detto a caldo dopo la vittoria sul Brescia. "La permanenza in A era un risultato che volevamo raggiungere al di là di ogni pronostico, mi dispiace per chi ha scommesso contro di noi".

 

Finita la passerella di istituzioni, ringraziamenti e consegna di premi, fanno capolino alcuni interrogativi che, anche se il tempo non è maturo, iniziano a farsi sentire nella mente dei più. "Se non ci sarà un Ficcadenti bis, chi sarà l'allenatore? Il futuro di Jimenez, Parolo e Giaccherini è in bianconero? Riuscirà il Cesena a prendere una punta da 15 gol a stagione?

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alessandro Mazza

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -