Calcio scommesse, Doni si difende: ''Sono innocente''

Calcio scommesse, Doni si difende: ''Sono innocente''

Calcio scommesse, Doni si difende: ''Sono innocente''

MILANO - All'indomani dello scoppio dello scaldalo del calcio scommesse su presunte "combine" che ha portato agli arresti di alcuni calciatori ed ex, uno dei principali indagati, il capitano dell'Atalanta Cristiano Doni ha rotto il silenzio, dicendosi estraneo alle accuse contestategli e "di aver sempre agito nel rispetto delle regole", riponendo "la massima fiducia negli organi di giustizia ordinaria e sportiva che è certo appureranno la sua assoluta estraneità" ai fatti.

 

Intanto il Foggia ha intanto chiesto la sospensione dei playoff del campionato di Lega Pro: "Le sanzioni inerenti eventuali irregolarità dell'attuale campionato non possono essere scontate in futuro, ma vanno applicate al torneo in corso".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -