Calcio scommesse, interrogato Mehmeti. L'avvocato: ''Conosce il ministro Frattini''

Calcio scommesse, interrogato Mehmeti. L'avvocato: ''Conosce il ministro Frattini''

Calcio scommesse, interrogato Mehmeti. L'avvocato: ''Conosce il ministro Frattini''

CREMONA - Giovedì è stato interrogato l'albanese Ismet Mehmeti, ritenuto dagli inquirenti della Procura di Cremona che indagano sul calcio scommesse "il finanziatore occulto del Ravenna". L'avvocato difensore, Luca Donelli, ha chiarito che l'indagato "aveva rapporti esclusivamente politici" con il ministro degli Esteri Franco Frattini, "quindi del tutto irrilevanti sotto il profilo dell'indagine. Non so se quel giorno si sono visti, certamente erano in contatto telefonico".

 

Il nome del titolare della Farnesina era emerso nel passaggio di un'intercettazione (contenuta in uno dei brogliacci allegati al faldone dell'inchiesta) di una telefonata tra Mehmeti e il direttore sportivo del Ravenna Calcio, Giorgio Buffone, del pomeriggio 16 marzo scorso che era stato pubblicato nei giorni scorsi su alcuni giornali. Mehmeti, che era a Roma, aveva detto al cellulare "Ci ha ricevuto Frattini".

 

Proprio in merito alla pubblicazione del nome del ministro, il Procuratore capo di Cremona Roberto Di Martino in una nota ha spiegato che "ogni riferimento a presunti rapporti tra Frattini e Mehmeti, inerenti o non inerenti all'oggetto dell'indagine, appare assolutamente fantasioso e destituito di fondamento, nonché smentito dagli atti".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 "Mehmeti fa politica in Albania ad alto livello e doveva prendere incarichi governativi - ha spiegato Donelli -. Ma poi è successo quello che è successo". "Siamo pronti a far vedere il biglietto da visita così come possiamo tranquillamente dimostrare i suoi rapporti con diversi politici italiani in quanto Mehmeti riveste cariche importanti per la comunità albanese in Italia", ha aggiunto l'avvocato

Per quanto riguarda il suo ruolo nel calcioscommesse, il legale ha sottolineato che Mehmeti non è "il finanziatore occulto" della cricca del pallone e che finisce nell'inchiesta in quanto "faceva da intermediario con alcuni imprenditori per la trattativa per l'acquisto del Ravenna Calcio".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -