Calcio scommesse, si aggrava la posizione del Siena

Calcio scommesse, si aggrava la posizione del Siena

Calcio scommesse, si aggrava la posizione del Siena

CREMONA - Anche il Siena è finito nel mirino della Procura di Cremona nell'inchiesta sul calcio scommesse. Secondo gli inquirenti, i bianconeri avrebbero pagato direttamente i giocatori del Sassuolo per vincere la partita (poi finita 4-0). E' quanto emerge dalle carte dell'inchiesta, per la quale sono già finite in carcere 16 persone, tra cui Beppe Signori. Il Siena è stato chiamato in causa da Massimo Erodiani ritenuto una figura centrale dell'intera inchiesta.


"Erodiani affermava che il Siena - scrive il Gip Guido Salvini - aveva pagato da parte sua altri giocatori del Sassuolo". Parole contenute nella telefonata che è riportata nelle carte, del 24 marzo 2011, tra Erodiani e Marco Paoloni, in cui quest'ultimo evidenzia che se le cose stanno così è inutile andare avanti nel tentativo di trovare un accordo con i giocatori del Sassuolo e pagarli.

 

"In assenza di elementi nuovi, assistiamo con profondo sconcerto all'amplificazione di dichiarazioni già conosciute da cinque giorni e peraltro del tutto inattendibili", è la replica del Siena.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -