Cambio del comandante alla Brigata Aeromobile “Friuli” di Bologna

Cambio del comandante alla Brigata Aeromobile “Friuli” di Bologna

FORLI' - Nella giornata odierna di sabato, alle 10.45 presso la caserma Mameli di Bologna, alla presenza di autorità civili e militari , avrà luogo la cerimonia del cambio di comandante della Brigata aeromobile “Friuli”. Davanti ai reparti schierati, il generale di brigata Giangiacomo Calligaris passerà le consegne al nuovo comandante generale di brigata Francesco Arena.


Il generale di brigata Giangiacomo Calligaris viene infatti destinato al Comando Operativo di Vertice Interforze a Roma con incarico di Capo Reparto Operazioni Interforze. Il nuovo comandante ha espresso la massima soddisfazione per l’ incarico affidatogli che è sicuramente prestigioso, ma delicato e di massimo impegno in quanto comporta il controllo di tutte le operazioni che l’ Italia svolge sia all’ estero che sul territorio nazionale.

Il generale di divisione Graziano, che rivestiva in precedenza l’incarico di Capo Reparto Operazioni Interforze, ha ottenuto l’ incarico del comando di UNIFIL in Libano, a seguito del passaggio di consegne, del comando appunto, dalla Francia all’ Italia .


Il generale Calligaris è giunto a Bologna con incarico di vice-comandante della Brigata Friuli il 27 Agosto del 2004 ed appena dopo pochi giorni è partito insieme agli uomini con destinazione Nassiriya. Al rientro dall’Iraq ha assunto il comando della Brigata Friuli che ha mantenuto sino all’ odierno passaggio di consegne.


Ricordiamo che la Brigata al poligono di Monte Romano durante l’esercitazione “Noble Strike 06”, ha ottenuto la validazione nazionale della NRF 9 ( Nato Response Force ), la forza di reazione rapida a disposizione della Nato della quale farà parte la Brigata aeromobile per il 2007. L’esercitazione si è conclusa con la certificazione nazionale del raggiungimento della piena capacità operativa. Nel primo semestre di quest’anno è prevista la validazione Nato.


La Brigata aeromobile “Friuli” mantiene attualmente proprie unità impegnate in operazioni all’ estero che vengono avvicendate all’interno della Brigata stessa ogni 6 mesi. E’ presente a Dijacovica, in Kosovo, con 4 elicotteri multiruolo AB 205 del task group “ Ercole ” su base 5° reggimento Aves di Casarsa e un plotone da ricognizione del reggimento “Savoia Cavalleria” di Grosseto. A Herat in Afghanistan è schierata una compagnia di manovra del 66° reggimento aeromobile “Trieste” di Forlì, per un totale di 200 militari e 4 elicotteri impegnati “fuori area”.


Il comandante uscente “ lascia Bologna con dispiacere per l’ affetto che nutre per la Brigata sotto l’aspetto umano e per i rapporti venutisi a creare con i collaboratori e la città stessa “; stima molto il suo successore, generale di brigata Francesco Arena già vice-comandante della “Friuli” da quattro mesi, come persona equilibrata e determinata e si dice certo che “egli otterrà risultati ancora più grandi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lucio Orioli

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -