Camorra, GdF di Rimini sequestra 26 immobili in tutta Italia

Camorra, GdF di Rimini sequestra 26 immobili in tutta Italia

Aveva partecipato alla costruzione della sede della Questura di Rimini. Ma la sua attività edilizia era figlia di legami con il clan camorristico dei Casalesi. Per questo motivo gli agenti della Guardia di Finanza di Rimini hanno sequestrato ad un imprenditore campano, M.P., già rinviato a giudizio per usura ed estorsione, 26 immobili (ville, appartamenti e attività commerciali) intestati a familiari o ad imprese per un valore di poco superiore ai sette milioni di euro.


Le indagini, coordinate dal pm Antonella Scandellari e da Silverio Oiro, coordinatore regionale della Dda di Bologna, hanno preso il via in seguito ad accertamenti sul patrimonio dell’imprenditore svolti dal personale della Guardia di Finanza di Rimini che hanno individuato gli immobili nelle province di Napoli, Caserta, Venezia, Padova e Mantova, poi posti sotto sequestro. Probabilmente sono stati acquistati con i ricavi derivati dall’usura ed estorsione in danno di imprenditori operanti in Emilia Romagna e in Veneto.


L’imprenditore, pur non avendo i requisiti giuridici opportuni, ha partecipato anche a diversi appalti pubblici, tra i quali la costruzione della nuova Questura di Rimini e la costruzione del villaggio olimpico in occasione di Torino 2006.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -