CAMPIGNA - Concluso il programma di ''Esperienze di gestione faunistica

CAMPIGNA - Concluso il programma di ''Esperienze di gestione faunistica

CAMPIGNA - Si è concluso il programma "Esperienze di gestione faunistica", un'occasione che il Parco ha voluto offrire per rispondere alla notevole richiesta di partecipazione - anche ai non addetti ai lavori - a questo tipo di attività.


I quattro giorni, vissuti intensamente nelle ore notturne e in quelle diurne si sono chiusi oggi.

L'iniziativa si è sviluppata, in collaborazione con il Centro territoriale per l'Ambiente del Corpo Forestale dello Stato, approfondendo le positive esperienze - aperte anche ai semplici appassionati - legate al censimento del cervo. Purtroppo non è stato possibile dare corso al numero notevole di richieste provenienti da tutte le parti d'Italia. L'Ente per questo si impegnerà a replicare queste iniziative in futuro. Si segnala tra le altre in particolare - già da questi giorni - la manifestazione di interesse da parte di altri comandi del CFS e del Parco Regionale delle Alpi Marittime.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le varie attività di monitoraggio e gestione della fauna selvatica, dal cervo al lupo, dal cinghiale al daino, dall’avifauna alla fauna minore hanno previsto anche rilevazioni radiotelemetriche. Nello splendido scenario delle Foreste Casentinesi è stato possibile assistere a catture di animali selvatici con vari metodi. La fauna è stata destinata alla semplice visita sanitaria e marcatura o al trasferimento presso altra area protetta. Una troupe del Tg5 ha seguito appunto le fasi di trasferimento verso il Parco Nazionale del Gran Sasso e dei monti della Laga di tre cervi. I quattro giorni hanno permesso anche di partecipare al monitoraggio degli ungulati tramite osservazioni su transetti e lo studio del lupo con la tecnica del wolf howling. Le immagini allegate si riferiscono alla cattura di due daini avvenuta oggi, al controllo sanitario e all'applicazione di marche auricolari che ha preceduto il rilascio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -