Campobasso, quando l'assessore truffa l'erario

Campobasso, quando l'assessore truffa l'erario

Campobasso, quando l'assessore truffa l'erario

Sfruttavano il loro ruolo di assessore comunale e di segretario municipale nel Comune di Montenero di Bisaccia per truffare l'erario, una 'furbata' che in 8 anni, dal 1997 al 2005, aveva fruttato oltre 20mila euro. Il trucco non era poi così complicato: l'assessore deliberava delle attestazioni di ore di consulenza o relative all'attività consiliare, che venivano poi certificate dal segretario. Questo meccanismo permetteva all'assessore stesso di ottenere dei permessi straordinari retribuiti e di intascarsi quindi del denaro pubblico.

 

La truffa è stata scoperta dalla sezione Tributaria della GdF di Campobasso, insospettita dal fatto che, nell'indicazione dei permessi retribuiti in alcuni registri, non era stato sottoscritto il nome dell'avente diritto ai permessi stessi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da ulteriori controlli è risultato evidente che vi fossero delle discordanze tra le ore certificate dalla segreteria municipale e quelle effettive. Ma la questione non si è ancora chiusa, perché i militari della Guardia di Finanza sono convinti che ci siano anche altri complici e che il 'trucco' possa essere stato utilizzato anche in altri Comuni della zona.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -