Capitale della Cultura 2019, Ravenna si 'avvicina' alla Bulgaria

Capitale della Cultura 2019, Ravenna si 'avvicina' alla Bulgaria

Capitale della Cultura 2019, Ravenna si 'avvicina' alla Bulgaria

RAVENNA - Ravenna e Bulgaria più vicine, anche grazie al percorso di candidatura a capitale europea della cultura nel 2019. Anche la Bulgaria infatti, nello stesso anno in cui spetterà a una città italiana il titolo europeo, esprimerà la propria capitale. Di questo e della necessità di stringere relazioni sia di carattere culturale che commerciale in ambito portuale (in particolare con la città portuale di Varna), si è parlato mercoledì pomeriggio nel corso di un incontro in municipio.

 

In quell'occasione il vicesindaco Giannantonio Mingozzi e  l'assessore alla cultura Alberto Cassani hanno incontrato una delegazione bulgara composta dal professor Teodor Lekov della new bulgarian University di Sofia, dal professor Velizar Sadovski docente all'università di Salisburgo e all'Accademia delle scienze di Vienna, e dal professor Yuri Stoyanov della School of Oriental and African studies di Londra. All'incontro erano presenti anche il professor Antonio Panaino, il Presidente dell'Autorità Portuale di Ravenna Giuseppe Parrello (anche nella sua veste di Presidente del NAPA (North Adriatic Ports Association) e il direttore della Fondazione Flaminia Antonio Penso.

 

L'incontro è stato introdotto dal professor Panaino, che alla luce delle relazioni già instaurate con la città di Varna ne ha evidenziato le caratteristiche in comune con Ravenna, quali i mosaici dell'epoca di Giustiniano, il porto, la ricchezza e la promozione di cultura in ambito universitario.

L'assessore Cassani ha dichiarato:  "Oggi diamo avvio a una serie di relazioni con la Bulgaria tese a costruire rapporti di amicizia e di scambio culturale che andranno a buon titolo ad integrare il dossier di candidatura a capitale europea, anche in ragione del fatto che è lo stesso regolamento a sollecitare la costruzione di relazioni tra le città candidate dei due paesi".

 

Dal canto suo il professor Lekov, tra gli ospiti quello più legato al Ministro della cultura bulgaro Sergeij Ignatov, ha condiviso appieno l'idea di Cassani proponendo a sua volta una giornata ravennate a Sofia incentrata sulle nostre eccellenze, dalla cultura al porto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -