Capri, sversano liquami in mare: due in manette

Capri, sversano liquami in mare: due in manette

CAPRI - Sono stati ‘beccati' a sversare liquami in mare in prossimità dell'ingresso della Grotta Azzurra, famosa insenatura naturale dell'isola di Capri. S.G, di 28 anni, e S.C, 52, dipendenti di una ditta di espurgo pozzi neri in provincia di Napoli, sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione di Anacapri in flagranza di reato per deturpamento di bellezze naturali ed illecito smaltimento di rifiuti fognari in una zona sottoposta a vincolo ambientale e paesaggistico.

 

Gli uomini dell'Arma hanno proceduto anche al sequestro dell'autobotte sulla quale si trovavano, con una capacità di 5.000 litri in cui erano contenuti i liquami. Tali erano stati prelevati da pozzi neri di alcune strutture ricettive e abitazioni dell'isola non collegate direttamente alla rete fognaria. Il tribunale di Napoli ha convalidato per i due uomini l'arresto ai domiciliari come misura cautelare in attesa del processo, che è stato fissato per il prossimo 25 agosto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -