Carabinieri salvano polacca da tentativo di stupro: arrestato marocchino

Carabinieri salvano polacca da tentativo di stupro: arrestato marocchino

FORLI' - Il tempestivo l'intervento di una pattuglia dei Carabinieri del Ronco ha consentito a salvare una ragazza di nazionalità polacca del '59 da un tentativo di violenza sessuale da parte di un cittadino marocchino del 1974, inottemperante ad un provvedimento di espulsione e già noto alle forze dell'ordine per una rapina compiuta nell'aprile scorso.

Erano circa le 22 di domenica sera. La ragazza aveva parcheggiato la sua automobile nel parcheggio di viale Vittorio Veneto, poco distante dalla sua abitazione, nei pressi del supermercato ''A&O''. Improvvisamente è stata raggiunta dall'aggressore il quale con una mano le ha coperto la bocca per poi minacciarla di morte qualora avesse urlato. Quindi l'ha trascinata in un cespuglio per violentarla. La polacca ha cercato in tutti i modi di chiedere aiuto, ma il bruto con una mano le continuava ad coprire la bocca e con l'altra stava cercando di svestirla.

Sul posto è stato provvidenziale l'arrivo dei Carabinieri i quali, dopo essersi accorti del tentativo di strupo, hanno bloccato il marocchino, ignaro dell'arrivo delle forze dell'ordine, e soccorso la vittima. Il malvivente è stato arrestato con l'accusa di tentata violenza sessuale e violazione della legge ''Bossi - Fini'' per aver inottemperato un provvedimento di espulsione emesso dal Questore di Forlì lo scorso dicembre. L'extracomunitario, inoltre, aveva benificiato dell'indulto per uscire dal carcere dopo esser stato condannato per rapina lo scorso aprile. La donna è stata portata all'ospedale ''Morgagni Pierantoni'' di Forlì per un controllo. Quindi ha provveduto a sporgere denuncia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giovanni Petrillo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -