Carcere di Ravenna al collasso, 60 giorni per risolvere il degrado

Carcere di Ravenna al collasso, 60 giorni per risolvere il degrado

Carcere di Ravenna al collasso, 60 giorni per risolvere il degrado

RAVENNA - Basta con il degrado e le condizioni invivibili nel carcere di Ravenna. Il sindaco Fabrizio Matteucci ha presentato un'ordinanza per far fronte al sovraffollamento della casa circondariale Port'Aurea, che versa in condizioni "indegne per un Paese come l'Italia". Addirittura per Matteucci "lì vigono condizioni disumane che rasentano la tortura" e che violano "il rispetto delle persone" e della legalità. L'ordinanza stabilisce 60 giorni di tempo entro cui rimediare.

 

Bisognerà intervenire, stabilisce l'ordinanza del sindaco, con lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria all'impianto idrico delle docce, ad esempio, e installando lavelli nelle celle per consentire ai detenuti di lavarsi i piatti. I servizi del personale di cucina e dei custodi dovranno poi essere resi o mantenuti agevoli e deve sparire il "materiale non pertinente" dagli spogliatoi dei cuochi.

 

L'ordinanza non ha l'ambizione di risolvere da sola tutti i problemi del carcere, che andrebbe quantomeno trasferito in una nuova sede; ma vuole segnalare l'attenzione del Comune e comunque rappresenta "tutto quello che un sindaco puo' fare".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -