Carla Bruni scrive al pittore romagnolo Fernando Gualtieri

Carla Bruni scrive al pittore romagnolo Fernando Gualtieri

Carla Bruni scrive al pittore romagnolo Fernando Gualtieri

Anche la prima donna di Francia, Carla Bruni, ha riconosciuto l'abile arte del pittore Fernando Gualtieri, nato in Francia ma vissuto a Viserba di Rimini, le cui opere oggi sono custodite al Museo-pinacoteca di Talamello che porta il suo nome. E' infatti notizia di questi giorni che sia il Sindaco di Parigi Bertrand Delanoe, sia Carla Bruni Sarkozy, abbiano scritto a Gualtieri per complimentarsi: "Sono stata molto toccata dalla vostra delicata attenzione", dice la ‘premiere dame'.

 

"Vi posso assicurare che guarderò queste opere con interesse e piacere", aggiunge la moglie del presidente francese Nicolas Sarkozy scrivendo a Fernando e a sua moglie Yvette. Ma non solo, il Sindaco parigino si sta adoperando per accogliere nelle sale del museo della capitale francese alcuni dipinti di Gualtieri. I particolari saranno decisi da un'apposita commissione scientifica.

 

Il legame di Gualtieri con la Francia d'altra parte è molto forte. Qui il pittore è nato (nel 1919 a Longlaville, dove il padre era emigrato come minatore) e qui vive, a Parigi, dal 1950 se si esclude la stagione estiva, quando torna nella sua Viserba.

 

Grazie a questi forti legami ora la città di Longwy (vicino al piccolo centro di Longlaville) si appresta a ricevere in dono ben 16 pitture di grande formato che costituiranno una sala personale del futuro museo di questa cittadina francese. 

 

Una sezione personale gli sarà riservata anche in un altro paese d'oltralpe: Auvers-sur-Oise il famoso borgo dove Van Gogh morì, a 40 chilometri da Parigi. Qui Gualtieri ha vissuto per 12 anni e qui riposeranno alcune opere di ispirazione "orientale".

 

Ma Gualtieri sta riscontrando continui successi anche in Italia. Oltre al piccolo-grande museo di Talamello che raccoglie circa 50 straordinarie opere, infatti, sono diversi i dipinti ospitati presso prestigiose strutture.

 

Tra queste segnaliamo il Museo della Città di Rimini, che accoglie tre opere di grande formato raffiguranti proprio la cittadina riminese, mentre Cesena (la città originaria del padre) ha già riservato un posto speciale alle opere del Maestro nel futuro Museo in costruzione.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche Bologna si è accorta della straordinaria forza espressiva di Gualtieri, tanto che il Museo Ebraico, che lo scorso anno aveva già esibito il dipinto "Taleth" nelle sue prestigiose sale, si appresta ora ad accogliere tre disegni, raffiguranti la moglie e la figlia del pittore. 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di innominato
    innominato

    a mio avviso non bisognerebbe dare nessuna notizia riguardante la bruni visto cio che pensa della nazione dove e nata

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -