Cartellone pubblicitario brutale e offensivo, la protesta dei cittadini

Cartellone pubblicitario brutale e offensivo, la protesta dei cittadini

Il cartellone "incriminato"

RIMINI - Una ragazza perquisita in malo modo sul cofano di una macchina, e un'altra ammanettata e tirata violentemente per i capelli. E' un'immagine che molti cittadini hanno definito 'brutale' quella che compare su un cartellone pubblicitario in un'area privata di via Macanno, motivo per il quale il Comune di Rimini ha formalmente chiesto alla ditta responsabile di coprire o rimuovere il cartellone stesso, che promuove una nota ditta di abbigliamento.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune, sulla base delle numerose segnalazioni pervenute negli ultimi giorni agli uffici comunali competenti, ha perciò chiesto alla ditta AP di La Spezia di rimuovere ol'impianto pubblicitario. Questo manifesto è "giudicato offensivo per la dignità della donna da parte di molti residenti e gruppi di cittadini, i quali lamentano la brutalità dell'immagine utilizzata".

I responsabili della ditta AP si sono impegnati a rimuovere immediatamente l'immagine in questione. Il Comune di Rimini verificherà già nelle prossime ore che ciò avvenga regolarmente.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Dream_River
    Dream_River

    Mha, dubito che con un cartellone pubblicitario si voglia fare propaganda al maschilismo. Secondo me è stato un provvedimento più dettato dalla noia che dal desiderio di uguaglianza fra i sessi

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -