Casalesi, ancora un maxi sequestro di beni

Casalesi, ancora un maxi sequestro di beni

Casalesi, ancora un maxi sequestro di beni

NAPOLI - Ancora un duro colpo al clan dei Casalesi. Gli uomini della Dia di Napoli ed i carabinieri di Caserta hanno sequestrato beni per un ammontare di circa 2 miliardi di euro, riconducibili alla cosca. Si tratta di una decina di terreni agricoli, allevamenti bufalini e di centinaia di immobili e di società. I beni sequestrati nell'operazione "Nemesi" appartengono agli eredi di Dante Passarelli, morto nel 2004 a seguito di un misterioso incidente.

 

Tra i beni sequestrati vi è anche l'azienda agricola Balzana ex Cirio di Caserta che, secondo quanto ricostruito dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, fu acquistata nella metà degli anni '90 dai massimi vertici dell'organizzazione dei Casalesi (Schiavone, De Falco e Bidognetti) attraverso Dante Passarelli, per un valore di oltre 10 miliardi di lire.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -