Caserta, operazione anti-camorra dei Carabinieri: 15 arresti

Caserta, operazione anti-camorra dei Carabinieri: 15 arresti

Caserta, operazione anti-camorra dei Carabinieri: 15 arresti

CASERTA -  I Carabinieri del comando provinciale di Caserta hanno eseguito lunedì mattina un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 15 persone, ritenute affiliate al clan Lubrano-Ligato, collegato a quello dei Casalesi, attivo nella zona di Pignataro Maggiore. I provvedimenti sono stati emessi dal gip del Tribunale di Napoli nell'ambito di una indagine coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia napoletana. I destinatari dovranno rispondere a vario titolo di associazione mafiosa, omicidio, estorsioni, detenzione e porto abusivo di armi, danneggiamento.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'operazione ha consentito di sgominare il clan che attualmente gestisce il controllo del comune di Pignataro Maggiore e di quelli limintrofi. Il capo storico della famiglia Ligato, Raffaele, detenuto all'ergastolo, è stato condannato anche per l'omicidio del sindacalista Francesco Imposimato, avvenuto a Maddaloni (Caserta) nel 1983. L'omicidio fu compiuto con la complicità di esponenti della mafia siciliana e della 'banda della Magliana' per colpire l'attività del fratello magistrato, Ferdinando Imposimato, all'epoca dei fatti giudice istruttore a Roma.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -