Casini (Udc) a Forlì: "Puntiamo a tre consiglieri regionali"

Casini (Udc) a Forlì: "Puntiamo a tre consiglieri regionali"

Casini (Udc) a Forlì: "Puntiamo a tre consiglieri regionali"

FORLI' - Conferma fino in fondo la linea delle "maggioranze variabili", Pierferdinando Casini, leader dell'Udc arrivato a Forlì sabato pomeriggio. Dall'hotel Globus, Casini ne ha avute per tutti, a destra e a sinistra. E pone l'obiettivo: "Possiamo arrivare a tre consiglieri regionali e Forlì può farcela, basta mettere in campo candidati capaci di prendere voti". Con lui anche il candidato alle regionali Gianluca Galletti, che parla del caso Ausl: "E' un segnale di allarme".

 

> CASINI A FORLI', LE FOTO

 

Per Galletti, infatti, non c'è più "la buona amministrazione" nel centro-sinistra e gli emiliano-romagnoli "hanno capito che non sono più in una regione modello". Mentre nel centro-destra "sono stanchi ancor prima di lavorare, stanno comodi all'opposizione, a volte conviene stare lì tranquilli, invece di provare a governare". E ancora Galletti: "Se cambiano in corsa il proprio candidato vuol dire che non ci credono".

 

Anche Casini tiene la linea: "Continuano a criticarci tutti, per noi va bene: apparirà chiaro che non siamo come loro, a chi va bene questo bipolarismo che voti pure Pd o Pdl". Per Casini, i due partiti maggiori sono ostaggio di Di Pietro da una parte e della Lega Nord dall'altra. Per il Nord Italia, Casini parla esplicitamente di "alleanze anti-Lega" perché "il compito dell'Udc non è instillare paura".

 

E se la prende anche col segretario regionale del Pd Stefano Bonaccini: "Dice che l'Udc deve decidere in fretta. Come si permette di dare degli ultimatum all'Udc? E' un ufo che viene dalla luna? Pensi a come è finito in modo squallido Delbono". E ricorda: "In consiglio comunale osteggiavamo persone come Renzo Imbeni, non condividevamo le sue idee e le combattevamo, ma era un uomo che veniva in treno e arrivava in Comune in autobus". E ancora: "Era gente da rispettare, che credeva nelle sue idee", paragonandolo ai leader attuali del Pd, che invece, "non ci credono".


Commenti (1)

  • Avatar anonimo di pecoranera
    pecoranera

    trtrtrtrrtttttt...cento ! cento ! cento ! trtrrtrrrttttttt !

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -