Caso Cucchi, nuova perizia: ''morì per mancata assistenza medica''

Caso Cucchi, nuova perizia: ''morì per mancata assistenza medica''

Caso Cucchi, nuova perizia: ''morì per mancata assistenza medica''

ROMA - Stefano Cucchi, il giovane arrestato per droga il 15 ottobre scorso e morto una settimana più tardi all'ospedale Pertini, è deceduto per la mancanza di idonea assistenza medica. Sarebbero queste le conclusioni del collegio di medici legali nominato dai pm Vincenzo Barba e Francesca Loy. Il loro contenuto sarà illustrato giovedì alle 9 dal professor Paolo Arbarello nel corso di una conferenza stampa che si terrà nell'Istituto di medicina legale dell'Università La Sapienza

 

Nella relazione, secondo quanto si è appreso, si parla anche di morte per disidratazione. La relazione in sostanza ricalcherebbe quanto già accertato dalla commissione parlamentare d'inchiesta sul servizio sanitario nazionale presieduta da senatore Ignazio Marino. Nell'inchiesta sono coinvolte nove persone: si tratta di tre agenti di polizia penitenziaria accusati di omicidio preterintenzionale in relazione al presunto pestaggio e di sei medici del Sandro Pertini per le eventuali carenze che si sarebbero verificate nel reparto penitenziario.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -