Caso Eluana, indagate 14 persone: c'è anche il padre Beppino

Caso Eluana, indagate 14 persone: c'è anche il padre Beppino

Caso Eluana, indagate 14 persone: c'è anche il padre Beppino

In seguito alla morte di Eluana Englaro a La Quiete di Udine, la procura di Udine "ha aperto un fascicolo ipotizzando l'accusa di omicidio volontario aggravato e 14 persone sono state iscritte nel registro degli indagati. Sono Beppino Englaro, il primario Amato De Monte e tutti gli infermieri che hanno seguito Eluana alla Quiete". E' quanto scrive questa mattina il 'Messaggero Veneto'. La denuncia alla procura era stata presentata dall'associazione "Scienza e vita".

 

Per il Procuratore della Repubblica di Udine, Antonio Biancardi, si trattarebbe di un atto dovuto l'iscrizione nel registro degli indagati delle 14 persone, inclusi tutti gli aderenti all'associazione "Per Eluana" che si erano costituiti proprio in funzione dell'esecuzione della sentenza della corte d'appello di Milano, che dava facoltà di interrompere alimentazione e idratazione sulla ragazza che viveva da 17 anni in stato vegetativo.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Era un atto atteso solo che, forse, doveva giungere il giorno stesso della morte della donna - ha commentato Giuseppe Campesi, avvocato difensore della famiglia Englaro -. Per noi non cambia nulla avremo modo di chiarire tutto in contraddittorio. Anzi posso dire che era un atto atteso".        

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -