Caso Englaro, Sacconi indagato da Procura Roma

Caso Englaro, Sacconi indagato da Procura Roma

Caso Englaro, Sacconi indagato da Procura Roma

Il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Roma in seguito all'atto di indirizzo riguardante Eluana Englaro e le misure da adottare per il trattamento di fine vita. La denuncia è stata presentata dai Radicali italiani. "Non ho compiuto atti "violenti" per cui attendo fiducioso la rapida conclusione di questa iniziativa giudiziaria e ritengo intimidatoria la querela ricevuta", ha commentato il ministro.

 

L'iniziativa della Procura di Roma è un atto dovuto e si tratta di un passaggio necessario per inviare gli atti al competente tribunale dei ministri. La denuncia, nella quale si ipotizzava la violenza privata aggravata nei confronti dei sanitari della Casa di Cura Città di Udine, si riferiva alle dichiarazioni rilasciate dal ministro Sacconi. La denuncia, depositata alcune settimane fa dall'avvocato Giuseppe Rossodivita, era finalizzata ad accertare in che termini quelle affermazioni avessero impedito di dar corso al decreto della Corte d'appello di Milano.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Di fronte all'ennesimo tentativo di conferire dimensione penale alla legittima azione politico-amministrativa, segno della non risolta anomalia italiana - ha rilevato Sacconi in una nota - ribadisco la mia serenità in quanto ho assunto con scienza e coscienza l'atto di indirizzo rivolto all'intero Servizio sanitario nazionale". "Ho ritenuto mio dovere farlo - ha proseguito il Ministro - perché Ponzio Pilato non fu certo un esempio di buon governo. Ho preso peraltro a fondamento della mia determinazione atti quali il parere del Comitato nazionale di bioetica e la Convenzione dell'Onu sui disabili, il cui disegno di ratifica è all'esame del Parlamento".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -