Caso Mele, indagata per estorsione Francesca Zenobi

Caso Mele, indagata per estorsione Francesca Zenobi

ROMA – Francesca Zenobi, la ragazza che lo scorso 27 luglio finì al centro della cronaca per aver partecipato ad un festino a luci rosse ina una suite dell’Hotel Flora di Roma assieme all’ex deputato dell’Udc Cosimo Mele, è indagata con l’ipotesi di reato di concorso in tentativo di estorsione. Secondo quanto scritto dal “Nuovo quotidiano di Puglia”, la donna avrebbe avanzato assieme al suo avvocato una richiesta al legale di Mele di 100mila euro in contanti o un contratto di 90mila della durata di un anno con in Rai o a Mediaset per ritirare le accuse.

L’avvocato di Mele si è presentato alla Stazione dei Carabinieri di via Cassia a Roma, con alcune microcassette contenenti le registrazioni delle conversazioni, per sporgere denuncia con l’accusa di concorso in tentativo di estorsione. Gli uomini dell’Arma hanno perquisito l’abitazione della Zenobi, nello studio e nella residenza romana del suo legale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -