Caso Ruby, effrazione negli uffici dei gip di Milano

Caso Ruby, effrazione negli uffici dei gip di Milano

Caso Ruby, effrazione negli uffici dei gip di Milano

MILANO - Nuova effrazione negli uffici dei gip che si occupano del cosiddetto ‘caso Ruby' che vedono indagato il premier Silvio Berlusconi. L'ultimo tentativo risale a martedì scorso, quando il giudice Federica Centonze ha rilevato una forzatura evidente della sua porta. Nessun fascicolo è stato rubato. Al settimo piano il sistema di videosorveglianza era stato potenziato già l'estate scorsa dopo i primi due episodi, ma le telecamere non avrebbero ripreso alcuna immagine utile.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla fine di agosto scorso vennero forzati gli armadi contenenti le rivelazioni sulle feste di Arcore nella stanza di Gabriella Manfrin. 48 ore dopo nel mirino finirono porta e cassetti dell'ufficio del Gip Cristina Di Censo, titolare dell'indagine sul caso Ruby. In una lettera inviata a tutti i giudici, il presidente aggiunto Claudio Castelli ha invitato i colleghi ad attenersi "rigorosamente" ad alcune norme di sicurezza.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -