Caso Ruby, i pm: esaminati tabulati personali

Caso Ruby, i pm: esaminati tabulati personali

Caso Ruby, i pm: esaminati tabulati personali

ROMA - Gli avvocati del premier Silvio Berlusconi hanno integrato la documentazione con 29 verbali degli interrogatori condotti nel corso delle indagini difensive. Gli inquirenti che indagano sul cosiddetto ‘caso Ruby' hanno già passato in rassegna le oltre venti testimonianze raccolte dai difensori del premier. Tra la documentazione depositata ai magistrati ci dovrebbero essere anche le dichiarazioni messe per iscritto da Karima El Marough stessa, meglio nota come Ruby.

 

La giovane - controinterrogata dai legali del premier Piero Longo e Niccolò Ghedini - ha riferito che quando ha conosciuto Berlusconi di aver detto di essere figlia di una nota cantante egiziana e nipote del presidente Mubarak. Sul fronte dell'inchiesta giudiziaria, infine, dalla Procura di Milano trapela che gli accertamenti degli investigatori milanesi non hanno riguardato la cella telefonica di Arcore.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta di una precisazione non da poco perché nella memoria difensiva si sostiene che villa San Martino come palazzo Grazioli, Villa Belvedere, Villa Certosa e gli uffici di Segrate dell'uomo di fiducia del premier, Giuseppe Spinelli, siano luoghi di pertinenza della segreteria politica del premier. E questo, per molti avvocati-deputati del Pdl, potrebbe significare che per fare le indagini sui telefoni si sarebbe dovuto chiedere l'autorizzazione perchè sarebbe stata analizzata la cella di Arcore. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -