Caso Ruby, il Pdl: "No alle perquisizioni". Il Pd: ''Fatti gravissimi''

Caso Ruby, il Pdl: "No alle perquisizioni". Il Pd: ''Fatti gravissimi''

Caso Ruby, il Pdl: "No alle perquisizioni". Il Pd: ''Fatti gravissimi''

ROMA - E' cominciata, tra le polemiche, la riunione della giunta per le autorizzazioni a procedere della Camera sulla richiesta del tribunale di Milano di perquisire gli uffici del tesoriere di Silvio Berlusconi. Il relatore di maggioranza Antonio Leone ha proposto di negare la stessa poiché vi sarebbe evidenza di "fumus persecutionis" nei confronti del presidente del Consiglio. "Contro il premier i pm hanno un intento ritorsorio se non persecutorio", ha affermato Leone.

Non sono di questo avviso Pd, Idv e Terzo polo. "Non c'è persecuzione", hanno affermato Palomba (Idv), Samperi (Pd), Mantini (Udc) e Lo Presti (Fli). "La relazione di Leone - accusa il Pd - è tutta improntata su questioni procedurali, cavilli e tatticismi che, tra l'altro, sono disattesi sia dalle norme che dalle pronunce della corte costituzionale. Nessun accenno ai gravissimi fatti che hanno dato origine a questa vicenda giudiziaria e che hanno turbato l'opinione pubblica e la coscienza di tutti noi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -