Caso Ruby, il pm Fiorillo attacca Maroni: ''Calpesta la verità''

Caso Ruby, il pm Fiorillo attacca Maroni: ''Calpesta la verità''

Caso Ruby, il pm Fiorillo attacca Maroni: ''Calpesta la verità''

MILANO - Il magistrato del tribunale dei minori di Milano Annamaria Fiorillo, alla quale è stato affidato il caso di Ruby, la notte del 27 maggio scorso in cui la giovane marocchina venne accompagnata in Questura a Milano, è tornato ad attaccare il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, che martedì aveva evidenziato il comportamento "corretto ed equilibrato" della Polizia, intervenendo nell'Aula del Senato in merito alla bufera che ha travolto il premier Silvio Berlusconi.

 

"Maroni è andato in Parlamento a calpestare la verità e questo non lo posso permettere", ha attaccato Fiorillo. Il Consiglio superiore della magistratura ha già trasmesso a propria volta al procuratore generale della Cassazione la lettera del pm Fiorillo, visto che questi ha "avviato accertamenti conoscitivi sulla vicenda". Il magistrato ha smentito punto per punto la ricostruzione di Maroni.

 

"Non ricordo di aver autorizzato l'affidamento della minore El Mahrouk Karima a Minetti Nicole", ha scritto Fiorillo nella relazione inviata al Csm. Il pm ha sostenuto di aver disposto di accompagnare la giovane "presso una comunità protetta, eventualmente trattenendola durante la notte presso gli uffici finchè una tale struttura non fosse stata reperita".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -