Caso Ruby, Iris non incastra Silvio. Non sarà parte lesa

Caso Ruby, Iris non incastra Silvio. Non sarà parte lesa

Caso Ruby, Iris non incastra Silvio. Non sarà parte lesa

FORLI' - Iris Berardi non sarà parte lesa. La forlivese coinvolta nel Ruby-gate non verrà considerata come parte offesa dagli inquirenti nelle indagini della Procura di Milano. Lo conferma il procuratore capo di Milano, Edmondo Bruti Liberati. La presunta notte passata dalla Berardi ad Arcore, dunque, non ha portato i magistrati ad un'eventuale seconda contestazione di prostituzione minorile per Berlusconi. I magistrati si incontrano martedì per "una riunione conclusiva sugli aspetti procedurali".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La richiesta dei magistrati milanesi per il rito immediato per Silvio Berlusconi, indagato per concussione e prostituzione minorile nell'ambito del caso Ruby, verrà trasmessa mercoledì al gip. La forlivese non sarà motivo di nuove grane per il presidente del Consiglio, nonostante siano spuntate dagli atti due occasioni in cui la Berardi partecipò alle presunte feste del premier, ancora minorenne.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -