Caso Ruby, l'amica della Minetti: ''Parlerò nelle sedi opportune''

Caso Ruby, l'amica della Minetti: ''Parlerò nelle sedi opportune''

RIMINI - Ha parlato all'agenzia Ansa, senza prendere posizione Melania Tumini, l'amica riminese del consigliere regionale lombardo Nicole Minetti, intercettata al telefono mentre raccontava a un'altra conoscente di una serata passata ad Arcore assieme al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. La conversazione telefonica è finita nel fascicolo inviato dai magistrati della Procura di Milano a Roma per chiedere alla Camera l'autorizzazione a procedere contro il premier.

 

Tumini ha annunciato che parlerà nelle sedi opportune. "Aspetto anche di vedere come si porrà Berlusconi. Io ho solo partecipato a una cena, non sapevo nemmeno fosse una festa", ha detto la ragazza. La giovane ha frequentato il liceo classico Giulio Cesare a Rimini insieme alla Minetti. Quindi si è laureata in legge e ora sta studiando economia. La giovane ha sottolineato di non voler prendere posizione e che non le interessa farlo.

 

"Certo non mi fa piacere vedermi attribuite diverse cose - ha aggiunto -. Sto valutando l'idea di dare una mia versione dei fatti, una smentita o conferma". Ed ha proseguito: "Ci sono aspetti che vanno chiariti, la mia posizione è serena, ma non mi sono rivolta a un avvocato. Non voglio essere strumentalizzata. Parlerò nelle sedi opportune. Aspetto anche di vedere come si porrà Berlusconi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -