Caso Ruby, la Minetti non sarà più interrogata dai pm

Caso Ruby, la Minetti non sarà più interrogata dai pm

Caso Ruby, la Minetti non sarà più interrogata dai pm

MILANO - Nicole Minetti non sarà più interrogata dalla Procura di Milano nei prossimi giorni nell'ambito dell'inchiesta sul cosiddetto ‘caso Ruby' che la vede indagata con l'accusa di induzione e sfruttamento della prostituzione. E' quanto hanno riferito fonti giudiziarie al termine di un incontro che si è svolto martedì mattina tra l'avvocato della consigliera regionale Pdl in Lombardia, Daria Pesce, e il procuratore capo, Edmondo Bruti Liberati.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunedì l'avvocato Pesce aveva riferito che l'interrogatorio dell'ex igienista dentale non si era concluso, ma solo sospeso. Gli inquirenti milanesi considerano già "esaustivo" quanto dichiarato dall'indagata domenica, nonostante su alcuni quesiti la Minetti si sia avvalsa della facoltà di non rispondere.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -