Caso Ruby, le intercettazioni della forlivese Iris: "sono ottocento"

Caso Ruby, le intercettazioni della forlivese Iris: "sono ottocento"

Caso Ruby, le intercettazioni della forlivese Iris: "sono ottocento"

Il ruolo della forlivese Iris Berardi nell'inchiesta della procura di Milano sui festini ad Arcore, residenza privata del presidente del consiglio, sembra essere molto più centrale di quanto non apparisse in un primo momento. Per capirlo basta guardare i verbali delle intercettazioni che stanno alla base dell'inchiesta, pubblicati integralmente su "Libero". Nelle 388 pagine il nome della forlivese di origini brasiliane compare 41 volte e se ne leggono gli stralci di conversazioni e sms.

 

Inoltre il suo nome viene citato anche in altre conversazioni, sia tra le ragazze che tra Emilio Fede e Nicole Minetti, l'altra romagnola coinvolta nel caso.

 

Impossibile riportare integralmente i tantissimi pezzi di conversazione che vengono riportati nei documenti della procura. Di seguito il testo di una conversazione telefonica tra Iris e tale Ciro, che si qualifica con la referenza di un amico di Lecce che gli avrebbe passato il numero. Per la procura di Milano è l'atto "da cui si evince l'attività di prostituzione".

 

Di seguito la conversazione riportata negli atti pubblicati da "Libero" e altri siti e quotidiani on-line.

 

Iris: pronto

Ciro.ehh Iris?

Iris: si, chi parla?

Ciro: ciao sono Ciro..sono amico di Carlo di Lecce..è lui che mi ha dato il tuo numero e mi ha detto che ti potevo chiamare..

Iris: si ehm

Ciro: si non so se te ne ricordi..lui mi ha detto..di che sei amico mio..e non c'è

problema

Iris: si me lo ricordo

Ciro: eh volevo chiederti stasera..tu sei disponibile?

Iris: eh dove?

Ciro: io sono al Galileo..quello che sta alle spalle di piazza San Babila (corso Europa ndr)

Iris: si qua a Milano, no?!

Ciro: a Milano a Milano si certamente

Iris: si, si, si

Ciro: sei disponibile, però guarda io ho un impegno di lavoro prima..eh diciamo che è una cena di lavoro quindi non so a che ora finisco..tu riesci...non finirò tardi chiaramente., io mi auguro entro., le dieci, dieci e mezza..per te è possibile dopo?

Iris: si

Ciro: ah bene va bene eh allora come vogliamo fare Iris? Ti chiamo appena mi sono liberato?

Iris: va bene

Ciro: eh va bene così?

Iris: va bene così, si

Ciro: d'accordo ti ringrazio..senti eh volevo solo chiederti eventualmente..ehmm tu non lo so..per che Carlo mi ha detto..chiedi direttamente a lei concorda lei eventualmente per il...per il regalo.

Iris: si

Ciro: eh dimmi un pochino

Iris: sono ottocento

Ciro: ma otto?

Iris: si

Ciro: ma per la notte?

Iris: noo..no..no

Ciro: ascoltami Iris..ma siccome io pensavo..almeno per quello che..che conosco

io., insomma..per quello.chiaro poi ciascuno può..far e come crede

Iris: certo

Ciro: però in genere per la notte sono cinquecento...per..se non è per la

notte..certamente meno..io non lo so tu.

Iris: eh allora chiami qualcun altro..

Ciro: no no io ti volevo dire solo questo perchè..per quello che conosco io..

Iris:  eh no

Ciro:..è così..

Iris: eh va bene non fa niente allora

Ciro: ho capito per te non è possibile diversamente?

Iris: assolutamente no

Ciro: ehhh anche perchè sapevo di qualche altro amico che era venuto qui e chiaramente ..a parte che si è trovato molto bene con te su questo non c'è dubbio..altrimenti non ti avrei chiamato..però

Iris: sì..

Ciro: ..so che..in effetti se non ho capito male..c'era qualche..qualche cosa di diverso che mi è stato riferito..

Iris: ehh

Ciro-.probabile che abbia capito male io

Iris: le hanno riferito male sicuramente

Ciro.va bene quindi non è possibile per te non tutta la notte..

Iris: no, no

Ciro: eh

Iris: no no la cifra è quella

Ciro: come?

Iris: no la cifra è quella!

Ciro: la cifra è quella?

Iris: ti hanno riferito male si mi spiace..

Ciro: ho capito va bene ti ringrazio

Iris: grazie a te buongiorno

Ciro: caio cara, ciao ciao

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -