Caso Ruby, per Berlusconi rito immediato per entrambi i reati

Caso Ruby, per Berlusconi rito immediato per entrambi i reati

Caso Ruby, per Berlusconi rito immediato per entrambi i reati

MILANO - La Procura di Milano, che indaga sul "cosiddetto Ruby", ha stralciato la posizione del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, creando un autonomo fascicolo per le accuse di concussione e prostituzione minorile. Si è trattato di un passaggio tecnico per arrivare a chiedere il giudizio con un rito immediato per entrambi i reati. Nei confronti degli altri indagati, Lele Mora, Nicole Minetti ed altri due personaggi, si procederà con il rito ordinario.

 

Martedì mattina il procuratore Edmondo Bruti Liberati ha sottolineato che "non c'è nessuna parte lesa", un riferimento diretto alla possibilità che nel capo d'imputazione possa essere indicata come parte lesa oltre a Ruby, l'altra ragazza all'epoca dei fatti minorenne, la forlivese di origine brasiliana Iris Berardi. Secondo i magistrati, quest'ultima sarebbe stata presente nella residenza di Arcore la notte tra il 12 e il 13 dicembre del 2009.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -