Caso Ruby, un'altra minorenne ad Arcore: Iris

Caso Ruby, un'altra minorenne ad Arcore: Iris

Caso Ruby, un'altra minorenne ad Arcore: Iris

ROMA - Un'altra minorenne avrebbe partecipato alle feste nelle residenze del premier Silvio Berlusconi. Si tratta della forlivese di origini brasiliane Iris Berardi, nata nel dicembre del 1991. Dal nuovo plico di 227 pagine trasmesso mercoledì dalla procura di Milano alla Giunta per le autorizzazioni della Camera emergerebbe la presenza della ragazza il 21 novembre del 2009 nella cella telefonica di Porto Rotondo. Il 13 dicembre di quell'anno era invece ad Arcore.

 

Dai suoi tabulati telefonici si evince che Iris sarebbe stata ad Arcore circa una trentina di volte nel 2010. Ma era già maggiorenne. In quelle due fatidiche date no. Il 21 novembre 2009 pare che il presidente del Consiglio si trovasse in Arabia Saudita, mentre tutti ricordano il 13 dicembre 2009, giorno dell'aggressione al premier per mano di Massimo Tartaglia in piazza del Duomo a Milano. Quella sera Iris era ad Arcore ed avrebbe passato la notte lì.

 

Che vita faceva Iris prima di partire per Milano? Con quali occhi la neo-diciannovenne ha visto gli sfarzi delle residenze del premier? La casa indicata nella richiesta di perquisizione domiciliare nei confronti di Berlusconi è una modesta casa popolare a pochi passi dal centro di Forlì, un vecchio stabile degli anni Quaranta o Cinquanta, ben tenuto ma che tradisce tutti i suoi anni, con tanto di targa in muratura che ricorda l'origine Iacp di quel piccolo condominio di nove appartamenti.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il civico 159 ricade nel lungo blocco di case popolari ed ex popolari che si susseguono in un controviale del trafficato viale dell'Appennino poco oltre il centro commerciale ‘Conad Ravaldino'. Al piano ammezzato, porta centrale di un minuscolo pianerottolo c'è il campanello che fa riferimento alla famiglia Berardi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -