Caso Ruby, 'Il Giornale' attacca il pm Bocassini

Caso Ruby, 'Il Giornale' attacca il pm Bocassini

Caso Ruby, 'Il Giornale' attacca il pm Bocassini

MILANO - "Ilda Boccassini, una degli accusatori del Cavaliere, nel 1982 fu sorpresa in "atteggiamenti amorosi" con un giornalista di Lotta Continua e finì al Csm". E' l'attacco dell'articolo di apertura de "Il Giornale" di proprietà della famiglia Berlusconi in edicola giovedì. Boccassini è uno dei tre magistrati che conducono l'inchiesta sul cosiddetto ‘caso Ruby', che vede il premier Silvio Berlusconi indagato per concussione e favoreggiamento della prostituzione minorile.

 

In merito all'articolo è intervenuto il procuratore della Repubblica di Milano, Edmondo Bruti Liberati, evidenziando che "le campagne di denigrazione e l'attacco personale ai magistrati si qualificano da soli, e in un sistema di civile convivenza devono essere un problema per chi ne è autore e non per chi ne è vittima".

 

"In considerazione della delicatezza della vicenda, il Procuratore della Repubblica segue costantemente e compiutamente tutta l'attività di indagine, di cui ha assunto personalmente il coordinamento e conseguentemente piena responsabilità", ha aggiunto Bruti.

 

Quindi il Procuratore ha spiegato che "i due inviti a comparire (per Silvio Berlusconi e Nicole Minetti, ndr) firmati dai magistrati sono stati vistati dal procuratore, pur non essendo richiesto il visto per tale tipo di atti". Il procuratore, considerando "la delicatezza della vicenda, "segue costantemente e compiutamente tutta l'attività d'indagine, di cui ha assunto personalmente il coordinamento e conseguentemente piena responsabilità".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -