Caso ''Unabomber'', colpo di scena: si indaga sulla prima perizia

Caso ''Unabomber'', colpo di scena: si indaga sulla prima perizia

TRIESTE – Colpo di scena nella vicenda ‘’Unabomber’’. Secondo le ultime indiscrezioni si sta indagando sulla perizia effettuata sulle forbici e sul lamierino dell’ingegnere friulano Elvo Zornitta, il principale accusato della vicenda. Pare che uno dei consulenti delle procure della Repubblica di Venezia e Trieste abbia modificato i risultati della prima perizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infatti sembra, ma non è certo, che siano stati manomessi il lamierino, facente parte di un ordigno non esploso recuperato dalle forze dell’ordine il 2 aprile 2004 all’interno della chiesa di Sant'Agnese di Portogruaro, nel veneziano, e le forbici sequestrate il 24 marzo scorso all’ingegnere Zornitta.

In seguito a questi nuovi elementi e alla controperizia presentata dai difensori Maurizio Paniz e Paolo Dell'Agnolo, le procure di Trieste e Venezia hanno deciso di aprire un nuovo fascicolo delle indagini. Subito è stato interrogato Ezio Zernar, assistente capo della polizia e responsabile del Laboratorio indagini criminalistiche della Procura di Venezia, colui che aveva dichiarato che le forbici di Zornitta avevano tagliato il lamierino trovato nella chiesa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -