Casola Valsenio, approvato il nuovo documento di politica ambientale

Casola Valsenio, approvato il nuovo documento di politica ambientale

CASOLA VALSENIO - Il Consiglio comunale casolano, con voto unanime, ha approvato il nuovo documento di Politica ambientale. Scopo del nuovo documento, è quello di migliorare, adeguare e ampliare le strategie ambientali del comune di Casola Valsenio ed adeguarsi alle nuove normative richieste dal sistema di Gestione ambientale Emas.


Un documento che mette nero su bianco, attraverso la creazione di una serie di linee d'indirizzo amministrative, la consapevolezza del proprio ruolo di soggetto attivo nella pianificazione e nella gestione del territorio. Per questo l'Amministrazione comunale ha ritenuto rilevante l'adozione di strumenti e l'avvio di azioni atte a promuovere un processo di continuo miglioramento finalizzato all'accrescimento progressivo, della sostenibilità ambientale e della continua riduzione degli impatti diretti ed indiretti sull'ambiente.


Gli obiettivi di breve periodo da perseguire spaziano così da una sensibilizzazione e formazione del personale all'attivazione di strumenti formativi/informativi con il mondo della scuola, con la popolazione residente e con le presenze turistiche; la definizione di scenari di rischio finalizzati alla individuazione delle azioni preventive e dell'adozione delle misure correttive necessarie alla riduzione dell'impatto ambientale. Ed ancora il documento rivolge una propria attenzione particolare sul contenimento dell'utilizzo delle risorse con particolare attenzione al consumo di quelle energetiche non rinnovabili e all'adozione di nuovi regolamenti per la pianificazione e controllo del territorio.


Le azioni che l'Amministrazione intende avviare spazieranno così dal proseguimento della promozione del processo di certificazione ambientale Emas e Iso, si favoriranno gli interventi finalizzati ad elevare la quota di raccolta differenziata sul territorio urbano e l'autocompostaggio nelle zone lontane dal centro. Si cercherà di ottimizzare il sistema di raccolta dei rifiuti "porta a porta", estendendo nei luoghi di pubblica utilità sistemi di raccolta differenziata, si cercherà di adottare tecniche di gestione controllata del calore consumato negli edifici pubblici e quindi di una sempre maggiore efficienza energetica del patrimonio comunale. L'Amministrazione intende quindi proseguire nello sviluppo delle esperienze in materia di produzione di energia mediante fonti rinnovabili nonché di stimolare presso i privati forme di autoproduzione di energia rinnovabile e compatibile con il territorio. Verrà così messa in atto una politica mirata alla sostenibilità ambientale ed in particolare finalizzata a monitorare e gestire la qualità dell'aria e poveri sottili (PM10), le emissioni di onde elettromagnetiche e rumorose, la qualità e quantità delle acque per garantire la vita fluviale, la quantità e la tipologia di rifiuto prodotto nel territorio.


Tutto questo cercando di coinvolgere attivamente gli attori economici presenti sul territorio comunale attraverso l'istituzione di strumenti di confronto e informazione sulle tematiche ambientali.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -