Casola Valsenio: Extra vince tutte e due le sfilate della festa di primavera

Casola Valsenio: Extra vince tutte e due le sfilate della festa di primavera

CASOLA VALSENIO - I "Difetti di fabbrica", questo è il titolo del carro allegorico presentato dalla società Extra ha vinto entrambe le sfilate, quella diurna e quella notturna, della festa di primavera di Casola Valsenio.

 

Nella tarda serata di sabato 1° maggio si è tenuta la seconda giornata della festa di primavera che ha visto sfilare i tre carri di gesso e di pensiero vestiti di suoni e di luci immersi nell'oscurità della notte.

Al termine di questa la giuria presieduta dal critico d'arte Josune Ruiz de Infante e composta dall'architetto Luigi Cicognani, dalla pittrice Angela Corelli, dall'artista Michele Giovanazzi e dalla scenografa Cristina Scardovi ha stilato e letto i due verdetti.

 

Per la sfilata diurna tenutasi nella giornata del 25 aprile la giuria ha riconosciuto il terzo premio al carro "calamitati" presentato dalla Nuova Società Peschiera. Questa la motivazione. «Nonostante la complessità poetica, la densità del testo e la coerenza tra tema e immagine il carro risulta non completamente risolto dal punto di vista strutturale, cromatico e scenico.

Al secondo posto si è invece piazzato il carro "Sisma Palcebo 20.01" presentato dalla Società Sisma con la seguente motivazione «per la struttura compatta e ben risolta a livello scultoreo, per l'efficacia comunicativa anche a livello grafico. Meno efficace a livello di impatto globale dell'immagine allegorica».

 

Infine vincitrice è stata la società Extra con il seguente giudizio «per la coerenza tra la forma/struttura/tema, per la chiarezza con cui sono plasmate le diverse immagini allegoriche, per l'effetto divergente, de - costruttivista, esplosivo e dinamico dell'insieme e per l'effetto contenitore-contenuto cromaticamente efficace e ben bilanciato».

 

Per la sfilata notturna la giuria, presieduta da Matteo Zauli ha decretato vincitrice di questa edizione il carro Difetti di fabbrica della società Extra in qunto «eccellente è stato l'impatto scenografico dominato da un drammatico contrasto chiaroscurale ottenuto attraverso una sapiente illuminazione che sottolinea l'effetto cromatico di base. L'effetto plastico decostruttivo è sottolineato anche dall'armoniosa complessità dei volumi, esaltato dalle musiche e dai suoni così aderenti al tema trattato da poter essere definita ad effetto alienante».

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -