Casola Valsenio, ok al bilancio di previsione. Il sindaco: ''Preoccupati per il futuro''

Casola Valsenio, ok al bilancio di previsione. Il sindaco: ''Preoccupati per il futuro''

Casola Valsenio, ok al bilancio di previsione. Il sindaco: ''Preoccupati per il futuro''

CASOLA VALSENIO - «Siamo profondamente preoccupati sul futuro delle nostre amministrazioni soprattutto alla luce di un federalismo fiscale che è stato fatto male e con poca attenzione verso i piccoli comuni e verso la montagna». Questo è il commento del sindaco Nicola Iseppi sul bilancio di previsione 2011 approvato in questi giorni. «Questa "riforma" rappresenta solo un passaggio del cerino tributario che permette al Governo di non mette direttamente tasse, dando la possibilità ai comuni di imporne di nuove e scaricare quindi la responsabilità su chi quotidianamente è a contatto con i cittadini». 

 

Quello appena approvato per Iseppi «è un bilancio povero, ma sano. Si sono mantenuti i livelli dei servizi alla persona, nel sociale, nelle attività commerciali, nella cultura e nello sport. Le tariffe sono state aumentate del solo indice Istat (1,5%). Segno - prosegue Iseppi - di un comune che ha saputo realizzare un bilancio sostenibile anche se in forte difficoltà. Tutto questo senza privare di un euro il sostegno a quelle attività che rappresentano la vita del paese e un volano per l'economia».

 

Sul versante degli  investimenti si nota come gli oneri di urbanizzazione (previsti in circa 28.000 euro) verranno destinati interamente per realizzare investimenti e non per finanziare la spesa corrente». Parallelamente intenso sarà l'impegno per la redazione del Rue in forma associata entro 2 anni (fine 2012). «Altri 468.000 euro di investimenti sono previsti senza contrarre nessun mutuo e saranno indirizzati - afferma il sindaco casolano -  per la realizzazione di interventi migliorativi sugli spazi per bambini e giovani come il parchi gioco e nella sede delle associazioni "Le Medie". Interventi sono previsti sulle strutture sportive, per la manutenzione straordinaria degli spazi comuni di piazze, giardini e sede municipale e caserma Carabinieri».

 

Per quanto riguarda invece la Legge 122/2010, la Finanziaria del governo, il comune di Casola Valsenio non si può dire certo contento. «Il nostro comune - spiega il primo cittadino - ha subito un taglio di 24.000 per spese di consulenza, rappresentanza e formazione a cui si aggiungono altri 50.000 euro in meno da trasferimenti di stato, regione e provincia, anche questi causati da tagli governativi che, a cascata, si ripercuotono sul comune». Per questo «la virtuosità del comune, che poteva essere a beneficio dei servizi offerti, servirà invece a malapena a colmare i tagli».

 

Infine il capitolo Unione dei comuni, Senio energia e turismo. Ambiti che per Iseppi «dovranno continuare a svilupparsi». Per quanto riguarda la gestione sovracomunale del territorio questa «dovrà proseguire con l'obiettivo di portare a realizzazione quella a 6. Come amministratori ci siamo dati scadenza al 1° gennaio 2012 per la nascita della nuova unione del comprensorio faentino e quindi i prossimi mesi saranno di forte lavoro per raggiungere questo obiettivo».

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla Senio energia il sindaco conferma come «saranno fate scelte importanti anche nel 2011 così come dovremo potenziare l'eco del parco regionale della vena del gesso romagnola facendolo diventare vero volano di attrazione turistica. Un'attrazione - conclude Iseppi - che si dovrà integrare con quelle che da tempo sono le offerte qualitative messe in campo da Casola Valsenio come le sue feste e manifestazioni che quest'anno trovano nel 30° anniversario della creazione del mercatino delle erbe (da quest'anno con patrocinio del ministero delle politiche Agricole) la punta di diamante». 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -