Castel Bolognese: approvato odg su avvenimenti in Iran

Castel Bolognese: approvato odg su avvenimenti in Iran

CASTEL BOLOGNESE - L'assise comunale di Castel Bolognese, riunitasi nella serata del 14 luglio, ed apertasi con un minuto di silenzio per ricordare il maestro Tristano Grandi, storico personaggio di Castel Bolognese e il militare Alessandro Di Lisio, caduto durante un agguato in Afghanistan, ha approvato all'unanimità un ordine del giorno, il cui testo finale è stato redatto con il contributo di tutti i gruppi consiliari, riguardante gli ultimi avvenimenti di sangue in Iran. Nello specifico anche il consiglio castellano ha voluto appoggiare la condanna sottoscritta dai Ministri degli esteri del G8 il 26 giugno scorso a Trieste e ribadito durante il meeting de L'Aquila. Ma non solo.

 

Vista la continua repressione della popolazione locale da parte del governo cinese nelle regioni autonome dello Xinjiang e nel Tibet, il consiglio comunale castellano condanna con fermezza ogni violenza nei confronti di chi esprime dissenso verso chi li governa in modo autoritario e contrario ai principi democratici. Inoltre nel documento si è voluto esprime massima solidarietà a tutti coloro che civilmente e senza atti di forza chiedono giustizia e nel caso della Cina è la richiesta del pieno riconoscimento dei diritti civili delle minoranze etniche da ormai troppo tempo ostaggio della politica totalitaria di Pechino.

 

In riferimento poi ai continui proclami guerrafondai cui fa seguito l'attività di potenziamento bellico da parte non solo dell'Iran, ma anche della Corea del Nord, gli amministratori castellani condannano con fermezza tutti gli esperimenti nucleari che i governi appena citati stanno proseguendo ed ogni atteggiamento di disprezzo nei confronti della comunità internazionale. Da qui si è arrivata quindi la richiesta al governo Italiano, alla Comunità europea e a tutta la Comunità internazionale di proseguire le azioni diplomatiche e di mettere in atto, eventualmente, azioni sanzionatorie affinché tutto ciò abbia fine al più presto.

 

Infine, durante l'assise, è stato poi nominato Gaetano Cirilli come revisore unico dei conti fino al prossimo 15 luglio 2012. Questo passaggio da un collegio di revisori composto da tre persone ad un revisore unico comporterà un risparmio di oltre 42mila euro per le casse comunali.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -