Castel Bolognese: consegna delle piastrine di riconoscimento di soldati dell'Emilia Romagna dispersi in Russia

Castel Bolognese: consegna delle piastrine di riconoscimento di soldati dell'Emilia Romagna dispersi in Russia

CASTEL BOLOGNESE - Sabato 6 febbraio nel Teatrino del vecchio mercato ritorna protagonista la tragedia della guerra. In questa occasione, infatti, si terrà la cerimonia di consegna delle piastrine di riconoscimento di soldati italiani dispersi in Russia.

Alle ore 10.00  gli alunni della Scuola Media G. Pascoli di Castel Bolognese canteranno l'Inno Nazionale seguito subito dopo dal saluto del Sindaco di Castel Bolognese Daniele Bambi. Alle ore 10,15 si terrà l'intervento del concittadino Francesco Marchi mentre alle 10,30 avverrà la benedizione e consegna ai famigliari di piastrine di riconoscimento di Soldati Italiani dispersi in Russia. Si terrà poi l'esecuzione alla tromba de "Il Silenzio" da parte di Lorenzo Bassi di Castel Bolognese. Chiuderà l'evento alle ore 11,00 la proiezione del documentario "Russia Italia: il fronte della memoria".

 

L'evento si è reso possibile grazie al viaggio che Francesco Marchi ha effettuato nell'estate dello scorso anno in Russia in camper. Durante la visita nella città di Miciurinsk, nella regione di Tambov a sud-est di Mosca, il camperista castellano è venuto in possesso di alcune piastrine di riconoscimento appartenute a soldati italiani morti o dispersi durante la campagna della Seconda Guerra Mondiale. Da qui la decisione, in collaborazione con il Comune di Castel Bolognese, di organizzare una manifestazione ufficiale di riconsegna ai parenti dei soldati di queste piastrine.

I dispersi le cui piastrine sono state ritrovate, riguardanti l'Emilia Romagna, provengono da diversi comuni delle province di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Parma, Ravenna e Reggio Emilia.

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -