Castel Bolognese, il Comune passa al VoIP

Castel Bolognese, il Comune passa al VoIP

CASTEL BOLOGNESE - La tecnologia al servizio del risparmio della Pubblica amministrazione. Su queste basi si è concluso, il 15 novembre scorso, il passaggio dalla telefonia tradizionale al sistema Voip della sede comunale di Castel Bolognese. Una tecnologia che, attraverso il segnale digitale, permette di telefonare ovunque a costi molto bassi, senza differenze geografiche. L'intervento è il frutto di un percorso di analisi rigoroso, effettuato dal Comune di Castel Bolognese e dai tecnici della ditta Line Swicht di Calderara di Reno, in collaborazione con i referenti della società regionale Lepida di Bologna e quelli di Telecom Italia (aggiudicatario della convenzione per la fornitura del servizio). Si è realizzato così un cambiamento diretto a garantire la qualità del servizio associata alla razionalizzazione delle linee telefoniche. Per quanto riguarda il fax, accanto al numero tradizionale (0546.55973), c'è ora un nuovo numero (0546.656064).?Entro l'anno passeranno al nuovo sistema anche le altri sedi comunali, come il magazzino, l'asilo, il museo e le scuole e accanto al Voip queste saranno dotate di un sistema di connessione internet Adsl veloce ed economica. 

 

<<Per il momento - sottolinea l'assessore all'informatizzazione del Comune, Giovanni Morini - l'aver adottato questa soluzione permette un risparmio complessivo sui canoni telefonici di circa 4.000 euro annui. Un risparmio destinato a crescere con l'allargamento del servizio a tutte le sedi comunali>>.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -