Castel Bolognese: iniziative per ricordare la Lotta di Liberazione

Castel Bolognese: iniziative per ricordare la Lotta di Liberazione

CASTEL BOLOGNESE - Appuntamenti per ricordare la Liberazione. Il programma delle cerimonie di sabato 18 aprile prevede alle ore  9,00 la partenza da piazza Bernardi per il Ponte del Castello dove avverrà la deposizione di una corona al cippo eretto a ricordo dello sfondamento del fronte sul fiume Senio da parte delle truppe alleate. Alle 9,20 il corteo raggiungerà la chiesa del Borello dove ci sarà la deposizione corona alla targa posta a ricordo delle vittime civili. Da qui si raggiungerà la chiesa della Serra dove avverrà la deposizione corona alla targa posta a ricordo delle Brigate Ebraiche.

 

Alle ore 10 si formerà il corteo in piazza Bernardi per la deposizione di corone ai monumenti eretti ai "Caduti bonifica campi minati" e alle "Vittime civili di guerra" mentre poco dopo la cerimonia si sposterà al Monumento con campana eretto a ricordo della Liberazione dove verrà depositata la corona, si susseguiranno 12 rintocchi di campana, avverrà l'alzabandiera e canto degli inni nazionali italiano e tedesco.

 

Le iniziative si sposteranno, alle ore 11, al Teatrino del vecchio mercato dove il sindaco Silvano Morini e Georg Ruf sindaco di Abtsgmünd città gemellata con Castel Bolognese incontreranno la cittadinanza e gli alunni dell'Istituto comprensivo "Carlo Bassi". Qui si susseguiranno letture di brani e interventi musicali eseguiti dagli alunni.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alle diverse manifestazioni di ricordo e cordoglio parteciperà anche una piccola delegazione ufficiale della città tedesca di Abtsgmund, gemellata con Castel Bolognese, costituita dal borgomastro Georg Ruf, dal vice borgomastro Horst Schmidt, dalla consigliera Marlies Büker e dalla funzionaria comunale Annegret Glombik. Una visita non solo formale ed istituzionale ma che per la prima volta nella storia contemporanea di Castel Bolognese  vede la presenza di una delegazione tedesca, quale segno importante per le comunità, nella comune condanna delle atrocità del passato e nell'impegno profondo a costruire insieme un futuro migliore dell'Europa unita.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -