Castel Bolognese: mostra di ceramica artistica di Sonia Cavallari e Kitty Pirazzini

Castel Bolognese: mostra di ceramica artistica di Sonia Cavallari e Kitty Pirazzini

CASTEL BOLOGNESE - "Le mani, la voce, l'anima delle donne". Si intitola così l'esposizione artistica che prenderà il via presso la sala espositiva comunale di via Emilia interna, 90 a Castel Bolognese. Una mostra di ceramica artistica realizzata da Sonia Cavallari e Kitty Pirazzini (ideatrici del laboratorio La Kasetta) sabato 27 febbraio 2010. L'inaugurazione dell'esposizione si terrà alle ore 17 e la mostra rimarrà aperta fino al 9 marzo.

 

Sabato 6 marzo, alle ore 17,30, si terrà una lettura a più voci di brani tratti dai componimenti di Alda Merini e Patrizia Cavalli con accompagnamento musicale eseguito dalla scuola di musica N. utili ed aperitivo offeto dall'amministrazione comunale.

 

La Kasetta dei centomila sogni nasce come laboratorio artistico, nella fantasia di Kitti Pirazzini, nel lontano 1970. E' così che prende avvio l'evoluzione di un nome che conteneva già in sé l'intuizione di una carriera: Kitti nasce a Castel San Pietro Terme il 23 giugno 1967, dopo la scuola media decide di iscriversi all'Istituto d'Arte della Ceramica "G.Ballardini" di Faenza, dove conosce Sonia Cavallari, sua compagna di corso, con la quale instaura subito una preziosa amicizia e poi un'importante collaborazione artistica. Entrambe si diplomano come maestre d'arte e poi come restauratrici. Vincono in seguito una borsa di studio al Museo Internazionale della Ceramica e perfezionano il loro percorso formativo conseguendo la qualifica di ceramiste nel 1988. Successivamente frequentano il corso di specializzazione in tecniche decorative a 3° fuoco e lustri e fanno esperienza presso studi e botteghe artigiane.

 

Acquisita quindi una buona manualità, decidono di mettere a frutto la loro esperienza anche in altri settori artistici quali: vetrate, stucchi veneziani, pitture murarie, mosaici di marmo manualmente assemblati con l'antica arte dei maestri di un tempo.

 

In questi ultimi anni hanno partecipato a numerose mostre traendone grandi soddisfazioni professionali e ottime critiche che hanno implementato il desiderio di rinnovarsi e di proporre nuove opere, derivanti da tecniche e sperimentazioni sempre innovative.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -