Castel Bolognese, vandali senza scrupoli: nel mirino anche la Misericordia

Castel Bolognese, vandali senza scrupoli: nel mirino anche la Misericordia

Castel Bolognese, vandali senza scrupoli: nel mirino anche la Misericordia

CASTEL BOLOGNESE - Due auto in dotazione alla Misericordia, un Opel Agila ed un Fiat Doblò attrezzato con sollevatore per anziani, sono state incendiate durante la scorsa notte. I due mezzi, parcheggiati all'interno dell'area di sosta della struttura Asp "Solidarietà insieme" di Castel Bolognese in via Biancanigo sono stati oggetto di un atto vandalico attorno alle 4 di mattina, con ignoti che hanno appiccato il fuoco ad un veicolo distruggendolo e ad un altro parcheggiato lì vicino reso praticamente inutilizzabile.

 

Sul muro esterno dello stabile è apparsa anche una rivendicazione recitante la frase "Basta Cie", i centri di identificazione ed accoglienza per immigrati, centri che nel bolognese e nel modenese sono gestiti dalle Misericordie locali ma che nulla hanno a che fare con quella di Castel Bolognese che invece si adopera costantemente per il trasporto delle persone anziane e persone diversamente abili.

 

Per il sindaco della città, Daniele Bambi «purtroppo ci tocca registrare un gravissimo fatto che procura preoccupazione e sgomento. Per questo condanniamo con fermezza il gesto assurdo e pericoloso, non oso pesare a cosa sarebbe potuto succedere se l'incendio si fosse esteso al centro residenziale per gli anziani posto nelle immediate vicinanze, assicurando che il nostro impegno sarà totale nella fermezza del contrasto a queste forme incivili di comportamento e nella collaborazione con le forze dell'ordine che stanno conducendo le indagini. Non possiamo accettare - continua il primo cittadino - che la convivenza civile e solidale della nostra comunità venga scossa da eventi come questi per questo dichiariamo la nostra intenzione ad iniziare una filosofia di tolleranza zero nei confronti di tutti gli atti vandalici che si dovessero verificare in futuro».

 

Durante la serata di martedì 8 giugno, alle ore 20,30, il primo cittadino ha indetto una riunione straordinaria con la giunta ed i consiglieri comunali a cui sono stati invitati anche i vertici della Misericordia locale per fare il punto della situazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -