Castel Bolognese: venerdì 28 maggio concerto dei "The Blackmen"

Castel Bolognese: venerdì 28 maggio concerto dei "The Blackmen"

CASTEL BOLOGNESE. Rivivono per una sera i mitici "The Blackmen". La band romagnola forse più famosa all'interno del beat sound italiano degli anni '60, ritornano sul palco per una serata di tributo al quarantennale della loro nascita.

Nella serata di venerdì 28 maggio, in piazza Bernardi a partire dalle ore 21, come evento speciale della 379 edizione della Sagra di Pentecoste si terrà questo evento musicale del tutto speciale. Per l'occasione alcuni dei componenti originari del gruppo capitanato dall'allora Leo Ceroni, nello specifico si tratta di Enrico Magigrana e Mauro Bottarini a cui si aggiungeranno anche il figlio di Ceroni, Loris, entrato nei Blackmen giovanissimo durante la seconda parte della vita del gruppo romagnolo, ed il nipote Larry, figlio dello stesso Loris, riproporranno i grandi successi che portarono negli anni '60 gli stessi Blackmen a calcare i palcoscenici internazionali più importanti.

 

La storia artistica dei "The Blackmen" parte nel maggio del 1961 da Leo Ceroni. Dopo grandi fatiche per riuscire a ritagliarsi un posto in prima fila sui palchi nazionali, il gruppo riuscì a portare il proprio sound, antesignano di una certa cultura "punk italiana" che tardò ad essere apprezzata, fino ad Amburgo ed in altre città tedesche per poi raggiungere altri stage   in Danimarca e Svezia. Tornati in Italia nel 1965 i Blackmen sono riusciti ad esibirsi esibiti in numerosi locali dell'Emilia Romagna dell'epoca. Ancora oggi i Blackmen riuscirono a  guadagnarsi fama eterna tra gli appassionati della cosiddetta musica alternativa grazie ad un loro disco "L'Urlo Negro", pubblicato nel 1967. La canzone pone all'attenzione dell'ascoltatore la rabbia e l'odio stesso della popolazione nera nei confronti dei bianchi schiavisti, esprimendolo con poche, ma efficaci parole. Una canzone che oggi sembra ancora non essere passata di moda visto che lo stesso Mike Patton, ex leader dei Faith No More nel suo ultimo progetto "Mondo Cane" la reinterpreta magistralmente.

 

Nella serata castellana i Bleckmen versione terzo millennio riproporranno i grandi successi del gruppo, come "l'Urlo negro" ma anche "Il vagabondo", "Anna", "Arrivata sei da me" con vestiti originali del periodo, alternandoli anche ad altri grandi successi degli anni '70.

La serata partirà alle ore 19 con l'apertura dello stand gastronomico a cui si aggiungerà anche la presenza delle botti delle parrocchie cittadine per l'ormai tradizionale mescita del vino.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -