Castel San Pietro, il 'giallo' del leone. A dare l'allarme un camionista

Castel San Pietro, il 'giallo' del leone. A dare l'allarme un camionista

Castel San Pietro, il 'giallo' del leone. A dare l'allarme un camionista

CASTEL SAN PIETRO - "Caccia" al leone giovedì nelle campagne tra Castel San Pietro, Castel Guelfo e Medicina. Tutto ha avuto inizio intorno alle 7 quando un camionista in transito lungo l'A14 ha riferito di aver visto un grosso animale (sui 30 chili) di color scuro camminare nei dintorni del casello di Castel San Pietro. Poco dopo l'allarme una pattuglia dei Carabinieri avrebbe visto in lontananza un animale che potrebbe corrispondere alla descrizione del camionista.

 

Dieci pattuglie dei carabinieri, con polizia provinciale e Forestale e operatori del centro recupero della fauna selvatica di Monte Adone, hanno setacciato le campagne. Dopo alcune verifiche da parte dei carabinieri è stato escluso che l'animale possa essere fuggito dal circo Praga, in questi giorni fermo a Castel San Pietro.

 

L'attenzione si è concentrata nella zona di un casolare disabitato e di alcune rovine, nella frazione Poggio Piccolo.  Dopo una nuova battuta di ricerca nel pomeriggio, con i cani che si utilizzano per la caccia al cinghiale, la "caccia" è stata abbandonata. Tuttavia sono state trovate delle impronte ben impresse nel fango dei campi. Le tracce però non danno la certezza che l'animale avvistato dal camionista.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -