Castellamare, aveva perso il lavoro: operaio della Fincantieri si impicca

Castellamare, aveva perso il lavoro: operaio della Fincantieri si impicca

NAPOLI - Un operaio dell'indotto Fincantieri, V.D.S., 32 anni, si è suicidato impiccandosi. Lavorava presso una delle ditte orbitanti intorno all'importante complesso cantieristico navale di Castellammare di Stabia, in crisi produttiva da tempo. Il giovane era stato licenziato a novembre 2008 e non era riuscito più a trovare un lavoro stabile. Da quattro mesi poi non riceveva più il sussidio di disoccupazione. Inoltre, in crisi con la moglie, era tornato a vivere dai genitori.

 

l suicidio dell'operaio della Fincantieri rappresenta "un fatto grave che ci addolora molto". E' il commento del leader della Cisl, Raffaele Bonanni. "Sono cose che non dovrebbero accadere, ma rappresentano una spia ossia che il problema del lavoro - ha detto - è un dramma sociale che va affrontato con molta responsabilità, così come stiamo facendo noi con gli accordi che abbiamo siglato. Tutti dobbiamo riflettere - ha aggiunto - perché non esiste oggi una strada migliore per difendere il lavoro se non quella di rendere convenienti gli investimenti delle imprese".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -