Castrocaro, abbattuti gli alberi di piazza Mazzini. Il Wwf: "Salvare l'abete greco"

Castrocaro, abbattuti gli alberi di piazza Mazzini. Il Wwf: "Salvare l'abete greco"

Foto d'archivio-58

CASTROCARO - Il WWF Forlì ha denunciato la decisione del Comune di Castrocaro Terme-Terra del Sole di abbattere tutti gli alberi e gli arbusti presenti in Piazza Mazzini, per far posto ad una nuova viabilità di accesso e ad uno spazio pavimentato completamente libero da piante di qualsiasi tipo. Lo scopo è quello di realizzare un luogo aperto, utile a manifestazioni e iniziative pubbliche di vario genere. Ma gli ambientalisti non sono d'accordo.

 

E spiegano: "Fra gli alberi da abbattere vi è in particolare un Abete greco di circa 40 anni di età, in ottimo stato vegetativo e di notevole valenza estetica che, a parere del Wwf sarebbe comunque da conservare. La logica del "tabula rasa", purtroppo portata avanti da molte amministrazioni ed avallata pedissequamente da tecnici poco sensibili agli elementi naturali di diversità, non è a nostro avviso accettabile. La piazza Mazzini si trasformerà così, nei periodi più caldi dell'anno, in un autentico forno, senza alcuna ombreggiatura e mitigazione del microclima".

 

Dal Wwf vi è quindi la richiesta all'Amministrazione Comunale di lasciare almeno questo albero, che potrebbe fungere anche da "albero di Natale vivo e permanente", nonostante qualcuno a tutt'oggi ritenga sia bene donarlo a Forlì per usarlo come "albero di Natale morto, usa e getta".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Marc
    Marc

    Il comune di Castrocaro si vergogni!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -