Castrocaro, Anna Falchi in dolce attesa si rifugia alla terme

Castrocaro, Anna Falchi in dolce attesa si rifugia alla terme

Anna Falchi davanti all'immagine delle Terme della fecondità

CASTROCARO - Anna Falchi è approdata al grand hotel Terme di Castrocaro, esibendo una linea per nulla intaccata dai piacevoli inconvenienti che ogni gravidanza porta con sé. In attesa del lieto  evento, previsto per novembre, l'attrice ha scelto di riposarsi nella sua Romagna, nell'ovattata quiete del Grand Hotel, da tempo suo buen retiro. "Nell'immaginario collettivo le Terme sono  considerate un luogo destinato alla terza età.  In realtà proprio i giovani dovrebbero sottoporsi ai vari trattamenti per una buona prevenzione. Non scherzo, sono arrivata con la bronchite, ora sto bene",dice.

 

"Penso che il modo migliore per volersi bene sia condurre un'esistenza sana, svegliarsi di buon'ora ogni mattina, rispettare i naturali ritmi biologici e, soprattutto, non sottoporre la pelle allo stress  causato  dai raggi solari". Potrebbe apparire strano per una ragazza cresciuta nella "terra solatia". La Falchi non rinnega di certo le sue origini. "Della Romagna ho acquisito la socievolezza, la verve creativa, la mentalità aperta. Il rigore deriva invece dai geni scandinavi". Interpellata sui progetti futuri, Anna si passa con tenerezza una mano sulla pancia: "Mi sono presa un anno sabbatico. Sono rammaricata per aver dovuto rinunciare a proposte davvero interessanti. Ma credo ce ne saranno altre."

 

La priorità è rappresentata ora da quel fagottino di cui non conosce ancora il sesso. "Non ho voluto

o saperlo -dichiara-, sarà una sorpresa". "Proprio stamattina abbiamo acquistato due tutine bianche" -aggiunge mamma Kaarina, a sua volta ex modella, prima confidente e fida sentinella della figlia, che carezza con uno sguardo amorevole e discreto. "Crescerò mio figlio con gli stessi valori che mi sono stati trasmessi  -ci tiene a puntualizzare Anna-. Sarò una mamma severa ma anche giocherellona. E impedirò con tutte le mie forze che il pargolo provi a entrare nel destabilizzante mondo dello spettacolo".

 

La maternità sarà un'esperienza meravigliosa e non  precluderà le future opportunità professionali. L'8 settembre l'attrice italo-finlandese sarà al Festival del cinema di Venezia per presentare la sua ultima produzione. "Il duplice ruolo di attrice e produttrice mi gratifica molto. Negli ultimi 5 anni mi sono dedicata maggiormente alla cinematografia. Sono molto orgogliosa del successo di "Due vite per caso", che è valso a Isabella Ragonese il nastro d'argento. Ma sono altresì fiera del mio passato da interprete, sospeso tra tv, cinema e teatro -aggiunge la giovane, attualmente impegnata in radio con la  trasmissione "Onorevole dj"-. Ho alle spalle già vent'anni di carriera, ho realizzato i sogni che albergano la mente di ogni ragazzina".

 

In realtà da piccola Anna voleva intraprendere la professione di veterinario. "Purtroppo ho paura del

sangue! -dichiara sorridendo-. Ma stravedo per gli animali. Amo la flora e la fa una. Anche per questo adoro i secolari alberi che punteggiano gli otto ettari di  questo magnifico parco". "Siete fortunati a risiedere in una località piccola e  incantevole come Castrocaro" -aggiunge con pacatezza mamma Kaarina mentre cerca  di tenere a bada l'inseparabile pechinese Lana, gelosissima e grintosa. "Mi fa impazzire questo posto -annuisce Anna-. Mi rifugio qui ogni volta  che mi è possibile. E so già che tornerò a breve. Dopo il parto avrò bisogno di una bella remise en forme e Gabriella Francia, direttrice del Centro Benessere Termale, ha già  individuato un percorso di trattamenti." Certamente manterrà la parola, anche se ad osservarla da vicino c'è da giurare che sarà comunque una mamma bellissima.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -