Castrocaro: dagli "invorniti" maxi assegno all'Unitalsi per donare un sorriso

Castrocaro: dagli "invorniti" maxi assegno all'Unitalsi per donare un sorriso

CASTROCARO - Un esordio benefico da oltre 3000 euro. E' quanto hanno raccolto i soci della neonata "Academia d'invurnì", o Accademia degli invorniti, con sede a Castrocaro, una simpatica e solidale associazione "fondata" da una decina di persone, perlopiù forlivesi, unite dalla comune passione per la buona tavola ma soprattutto dal gusto di aiutare gli altri.

 

Battezzati ufficialmente pochi mesi fa, gli Invorniti, hanno fatto il loro debutto a Palazzo Pretorio di Terra del Sole, con la mostra "Un quadro, un sorriso"; una rassegna dove le opere d'arte, offerte gratuitamente da tanti artisti prevalentemente romagnoli, sono state messe in vendita durante due fine settimana, esclusivamente per devolvere l'incasso ad alcuni singoli volontari, in accordo l'Unitalsi di Forlì che organizza e sostiene anche specifiche iniziative come in questo caso. Il ricavato di ogni quadro venduto, è stato infatti donato per finanziare la formazione dei volontari della nota associazione, che per diventare clown in corsia, devono partecipare, a proprie spese, a specifici corsi tenuti sempre a Forlì, per poi mettere in pratica, nei reparti di cliniche ed ospedali, la loro utilissima ed indolore "terapia del sorriso".

 

I primi a sorridere sono stati proprio gli organizzatori che con la vendita di una ventina di quadri e grazie anche a donazioni spontanee, da parte di semplici cittadini ma anche col contributo di imprenditori e noti politici, hanno ottenuto un inaspettato successo ed hanno raggiunto complessivamente quota 3.150 euro. A tutti coloro che hanno acquistato opere d'arte o hanno effettuato le donazioni, è stata consegnata una pergamena con l'attestato di "invornito onorario".

 

Il simbolico maxi assegno verrà consegnato direttamente nelle mani di  Alberto Gardini, presidente dell'Unitalsi, nella serata del 24 giugno al ristorante "La Cantinaza" di Franco Poli, anch'egli uno dei soci fondatori, da parte del presidente dell'Academia d'invurnì, Marco Rondi. Ospiti, tra gli altri, della serata, saranno tutti gli artisti che con la donazione delle loro opere hanno contribuito a regalare qualche sorriso in più a chi sta male.

 

Ma l'opera degli Invorniti è destinata a non fermarsi qui. Sono infatti previste, dopo l'estate, altre iniziative volte a raccogliere fondi sempre a scopo benefico. Nel frattempo, al ristorante "La Cantinaza" di Castrocaro, resteranno esposti per le donazioni, i pochi quadri restanti dalla manifestazione.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'ottimo risultato della prima iniziativa "Un quadro, un sorriso", oltre all'operato dei soci, hanno contribuito anche il Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole, la locale Pro loco, il Rotary club Forlì Tre Valli e la società Extracolor; il presidente dell'Academia d'invurnì, Marco Rondi, a nome suo e di tutti i soci, ringrazia tutti gli artisti che hanno gratuitamente donato le loro opere perchè a loro va il maggior merito dell'ottimo risultato ottenuto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -